I prestiti maggiormente richiesti nel 2014



I prestiti maggiormente richiesti nel 2014Per quelli che si preparano ad affrontare il 2014 con l’intenzione di aumentare un po’ la propria liquidità, sia per progetti nuovi, o per qualche difficoltà finanziaria legata inevitabilmente alla crisi, ci sono buone notizie. A quanto pare, come conseguenza del difficile periodo da cui arriviamo, gli istituti di credito tenderanno, quest’anno, a rendere più agevoli le operazioni per ottenere un finanziamento. Nuclei familiari molto numerosi, pensionati e coppie giovani avranno accesso a condizioni privilegiate, e subito dopo queste categorie sarà la volta delle imprese (Piccole e medie). La ben nota formula della cessione del quinto, le cui norme in materia di legge sono state relativamente da poco, peraltro, aggiornate, si consoliderà ancora. Le categorie che infatti possono adesso approfittarne sono infatti aumentate. Dove una volta si accedeva a questo tipo di finanziamento soltanto se si era dipendente statale, pensionato o dipendente con contratto a tempo indeterminato, recentemente sono state inserite agevolazioni e formule che consentono di ottenere un prestito molto simile anche se si è in possesso di un contratto di lavoro determinato.


Il precario potrà dunque farsi concedere il finanziamento a patto che la restituzione concordata non superi, nel tempo, il contratto di lavoro stesso. Sulla scia di questi provvedimenti, anche nuovi fondi per la casa vengono ad accostarsi alle piccole riforme qui descritte. Le stesse categorie sopra citate, infatti, godranno di simili privilegi nel richiedere finanziamenti per immobili, sia che si tratti di acquistare una prima casa, che di riqualificare energeticamente un’abitazione già posseduta. Quasi due miliardi di euro sono stati infatti stanziati per questo scopo, a disposizione di un’eventuale banca che ne faccia richiesta formale. Il grande classico del prestito personale, invece, che non usufruisce quest’anno di particolari agevolazioni sul fronte legale, si allarga sempre più per offerta e condizioni. E’ davvero difficile, per chi desideri ottenere un finanziamento, non trovare tra le tantissime offerte ormai disponibili, quella che fa al caso suo. Resta naturalmente il problema del cattivo pagatore, che potrà, come sempre, tentare di ottenere soltanto la cessione del quinto, unico finanziamento che concede anche ai protestati di fare richiesta, e, sempre a norma di legge, rinnovandolo eventualmente soltanto un’altra volta (o richiedendo una seconda cessione del quinto) e comunque mai prima dello scadere del secondo anno da che ha ottenuto il primo.