Broker Forex: chi è l’intermediario finanziario

Il gioco in Borsa online con le valute rappresenta un settore piuttosto redditizio. Nel mercato dei cambi, è possibile comprare e vendere coppie di valute grazie ai servizi offerti dai Broker Forex, detti anche intermediari finanziari. Ma di chi si tratta? Ad onor del vero, il trading online consente di operare direttamente sul mercato anche per conto proprio. Tuttavia, come si legge su laguidaforex.it, occorrerebbe essere dei professionisti con anni e anni di esperienza per cavarsela da soli. Ed è qui che entra in gioco l’intermediario, ovvero un operatore finanziario online che mette a disposizione dei propri clienti tutti gli strumenti necessari per investire nel Forex. Fornendo anche le linee guida per utilizzarli.

Broker Forex: quale scegliere?

Indipendentemente dalla propria sede societaria, un intermediario necessita di una regolare licenza operativa per la fornitura dei propri servizi. Gli istituti di vigilanza borsistica sono svariati in Europa e nel mondo. Nell’area del Vecchio Continente, inoltre, vige la cosiddetta Direttiva MiFID. Si tratta di una normativa che prevede l’uniformità dei servizi finanziari offerti in Europa, con particolare attenzione alla tutela degli investitori, sia per quanto riguarda l’aspetto qualitativo, sia per ciò che concerne la trasparenza informativa. In Italia, l’organo di vigilanza principale è la CONSOB, che sta per Commissione Nazionale per la Società e la Borsa. Una volta stabilita l’affidabilità del broker scelto, il trader potrà concentrarsi sui servizi. Leggi tutto “Broker Forex: chi è l’intermediario finanziario”

Giocare in Borsa

giocare-in-borsa

Con l’avvento di internet e delle piazze online, i segreti di un mestiere che prima sembrava destinata ad un élite adesso sono accessibili a tutti. Il trading online è accessibile a chiunque abbia a disposizione almeno 4 elementi:

  • Una piattaforma affidabile;
  • Conoscenze e studio dei mercati finanziari;
  • Capacità di intuito e allo stesso tempo di analisi;
  • Pazienza, fortuna e voglia di guadagnare senza fretta

Uno degli aspetti più conosciuti del web trading è sicuramente il forex. .

Il forex online è un modo di operare in borsa via internet, puntando, rialzando, gestendo gli asset borsistici dagli indici, alle valute, dai singoli beni o aziende ai pacchetti. Operare come trader online può essere entusiasmante e coinvolgente e per certi aspetti anche divertente come un “gioco” appunto, ma non bisogna mia dimenticare che si svolgono valutazioni su soldi veri propri o altrui a seconda che si decida di farlo in proprio e per se stessi o diventare veri e propri broker online per conto terzi. Leggi tutto “Giocare in Borsa”

Fair Value: cosa si tratta e la sua utilità

In questi ultimi anni il mondo dell’economia continua la sua crescita irrefrenabile. Merito del contemporaneo aumento di affluenza che questa sta vivendo in particolar modo grazie al trading online, alla borsa e, soprattutto, alla continua evoluzione di internet. In questo articolo, però, ci concentriamo su una delle maggiori novità di successo che sta spopolando al giorno d’oggi, ovvero il Fair Value. In tanti probabilmente si staranno chiedendo cosa sia questo Fair Value e quale fosse la sua utilità nel contesto economico.

fair-value

Rapporto tra Fair Value e prezzo di mercato

Il termine Fair Value deriva dall’inglese. ‘Fair’ significa equo, mentre ‘value’ sta per valore, valore equo, dunque, che altro non è che una stima razionale e imparziale del prezzo di un bene o servizio. Questa stima comprende diversi fattori come ad esempio la scarsità, il costo di produzione o di rimpiazzo, l’utilità o ancora il rischio. Tutti elementi, questi, fondamentali per determinare il prezzo di un bene o servizio, usati con questo preciso scopo dalla teoria del valore. Per semplificare ancor di più la comprensione di questa nuova parola chiave del mondo economico. possiamo dire che il fair value di solito rappresenta il prezzo di mercato. Capita delle volte che quest’ultimo non corrisponda con il fv, ma nella maggior parte dei casi possiamo utilizzare tranquillamente i due termini come sinonimi. Leggi tutto “Fair Value: cosa si tratta e la sua utilità”

Richiesta di affidamento bancario: consigli per gestire nel tempo la relazione con la banca

Quando si è alle prime armi nell’avvio di una piccola attività commerciale, capita spesso di partire con le migliori intenzioni ma di trovarsi di fronte ad aspetti finanziari sconosciuti e non preventivati.

richiesta-di-affidamento-bancario

Termini come documenti contabili, analisi di bilancio, redditività dell’azienda, finanziamenti a medio/lungo termine, fidi commerciali, e altri ancora, possono coglierci impreparati, soprattutto se non abbiamo una formazione tecnica. E’ consigliabile farsi affiancare, in queste fasi di avvio e nella gestione della propria attività, da un consulente di fiducia, sia esso commercialista o esperto di  una associazione di categoria.

Ma, anche nel caso di un’attività già avviata da diverso tempo, è altrettanto buona norma essere consapevoli, nel rapporto con la propria banca, del motivo per cui, a fronte della domanda di un fido bancario, ci viene richiesta una serie di documenti. Leggi tutto “Richiesta di affidamento bancario: consigli per gestire nel tempo la relazione con la banca”

Caos nei comuni in vista del prossimo bilancio di previsione

Cambiate le regole di contabilità, il caos sui bilanci resta. Anzi aumenta. In vista della prossima scadenza per la presentazione del bilancio di previsione 2017-2019 ai Consigli comunali da parte della Giunta, molti comuni italiani si trovano in difficoltà. Entro il 15 novembre, infatti, la Giunta di ogni Comune d’Italia dovrà presentare al proprio Consiglio lo schema del Bilancio di previsione, accompagnato dalla nota di aggiornamento relativa al Documento Unico di Programmazione. Programma finanziario che dovrà poi essere approvato entro la fine dell’anno.

bilancio-di-previsione

In vista delle imminenti scadenze, restano però moltissimi dubbi sulla questione, primo tra tutti quello relativo all’utilizzo dell’avanzo di amministrazione e del debito. Non dimentichiamo, poi, le enormi difficoltà delle amministrazioni riscontrate già in fase di approvazione del passato bilancio consuntivo: scadenza del 30 aprile non rispettata in moltissimi casi (al punto che il presidente dell’Anci aveva chiesto maggiore elasticità alle prefetture), nuova contabilità e comuni presi per la gola. A preoccupare è soprattutto il futuro incerto di alcuni comuni, chiusi nella morsa dei debiti. Leggi tutto “Caos nei comuni in vista del prossimo bilancio di previsione”

Reddito di inclusione, il decreto passa al vaglio del Senato

Il 14 luglio è stato approvato alla Camera il disegno di legge delega recante «Norma relative al contrasto della povertà, al riordino delle prestazioni e al sistema degli interventi e dei servizi sociali». Il provvedimento chiamato anche DDL Povertà è un provvedimento collegato alla Legge di Stabilità 2016. Il provvedimento è passato alla Camera con 221 voti a favore e deve passare all’esame del Senato. Tra le novità introdotte nel testo c’è un riferimento ad una misura di sostegno sociale denominata reddito di inclusione, da destinare alle famiglie e ai soggetti in grave situazione economica. La novità cambierà il welfare in Italia, una notizia che coinvolge anche le P.A. e in maniera diretta l’INPS, come riportato anche sul portale NoiPA.

Reddito di inclusione

In cosa consiste il reddito di inclusione

Il reddito di inclusione introdotto dal decreto è una misura universale per contrastare la povertà, un reddito nella misura di 320 € da destinare a tutte le persone in condizioni di indigenza e oggettiva difficoltà. Il supporto economico sarà sostenuto dall’attivazione di servizi personalizzati incentrati sull’aiuto al superamento della condizione di disagio, quindi interventi e servizi sociali per il reintegro nel mondo del lavoro. È una prima manovra organica di sostegno all’inclusione sociale e che prevede uno stanziamento di 1,6 miliardi in 2 anni. Non si tratta del cosiddetto reddito di cittadinanza, ma di un sostegno – che potrebbe essere incrementato nelle manovre successive – che dia respiro a chi è in difficoltà e in cerca di lavoro, e che potrebbe tradursi in un sostegno permanente. Leggi tutto “Reddito di inclusione, il decreto passa al vaglio del Senato”

Vendere oro, gli errori da non commettere

Vendere oro è diventata un’attività sempre più comune al giorno d’oggi. L’andamento generale dell’economia ha spinto ad un incremento notevole delle quotazioni dell’oro; una situazione che si prolungherà ancora per molto, a detta degli analisti. Leggere di quotazioni favolose sui cartelli pubblicitari o davanti ad ogni compro oro è quindi divenuta la norma, soprattutto per i meno esperti del settore. Così leggere il valore di sessanta euro al grammo può spingere l’aspirante venditore a recarsi nel compro oro più vicino chiedendo una valutazione che sia corrispondente a quella indicata sui vari messaggi pubblicitari.

compro oro

Si tratta, però, di una pubblicità che può trarre in inganno visto che la valutazione espressa si riferisce, invece, all’oro più puro esistente a 999 millesimi mentre i propri gioielli hanno sicuramente una valutazione di gran lunga inferiore. Girare per i vari compro oro della città può essere sicuramente una delle soluzioni migliori per ottenere un prezzo più conveniente tra quelli offerti, anche se comporterà una perdita di tempo notevole. E’ la reputazione di un esercizio commerciale ad entrare in gioco nel caso non ci si possa recare in tutti i compro oro della zona. Recarsi in un negozio di fiducia permette di risparmiare tempo accedendo a guadagni maggiori. Leggi tutto “Vendere oro, gli errori da non commettere”

Prezzo del petrolio, continua la discesa del Brent

Continuano ad aumentare le quotazioni del petrolio. Una congiuntura che, perora, sembra si sia messa alle spalle la profonda crisi che ha coinvolto il settore nei mesi scorsi. Il vertice dei maggiori paesi produttori al mondo, l’OPEC, ha portate delle significative variazioni nel Brent con un nuovo rialzo. E’ di 50,05 dollari al barile il costo del petrolio mentre il prezzo del Wti rimane attestato sui 49,20 dollari. A condizionare l’andamento del costo del greggio è la pubblicazione, negli Usa delle scorte di greggio presenti nel paese che confermano come il petrolio negli Stati Uniti, continui a diminuire con una nuova probabile diminuzione della produzione.

petrolio

Ma è la riunione dell’Opec a rappresentare la novità maggiore per le quotazioni del greggio in tutto il mondo. Un cambio al  vertice davvero importante ha visto il governo dell’Arabia Saudita che ha sostituito il ministro del Petrolio Alì al-Naimi con il nuovo Khalid Al-Falih: un avvicendamento avvenuto dopo venti anni. La ripresa delle quotazioni  negli ultimi quattro mesi ha, per ora, calmato le tensioni sempre più forti tar i paesi dell’organizzazione. Erano sempre più pesanti, infatti, le tensioni tra Iran ed Arabia Saudita sulla questione dei prezzi del greggio. La riunione ha avuto inizio proprio con una serie di confronti bilaterali tra alcune parti con lo scopo di trovare una posizione accomodante tra le parti e giungere ad una situazione maggiormente distesa. Leggi tutto “Prezzo del petrolio, continua la discesa del Brent”

La correlazione tra valute nel Forex

Una delle pratiche della finanza che sta riscuotendo un grande successo negli ultimi anni è sicuramente il forex online, che permette di guadagnare denaro con percentuali di rischio basse, ma per essere sicuri di non perdere denaro con il forex è molto importante conoscere la correlazione tra valute, che viene attuata in questa disciplina economica.

Forex

Per conoscere la correlazione tra valute è molto importante conoscere il coefficiente di correlazione ,che permette ad una valuta di rappresentare un buon trader nel mercato del Forex, infatti quando nel forex una valuta scende e una sale questo è dovuto nello specifico alla correlazione tra valute.

Cos’ è la correlazione tra valute

La correlazione tra valute in finanza indica la misura statistica tra due specifici asset, che evidenziano il rapporto tra due valute ed analizza le coppie di valute e il tipo di movimento che queste effettuano che può essere nello stesso modo o in modo opposto o anche casuale. E’ molto importante quando si sceglie di fare trading sul Forex, che la correlazione di valute può avvenire in coppia o su una valuta alla volta. Leggi tutto “La correlazione tra valute nel Forex”

Riscatto pensionistico della laurea: cambiano le regole

Novità in arrivo sul tema del riscatto pensionistico degli anni per il conseguimento della laurea. Una serie di modifiche sono state annunciate dal ministro Poletti che ha annunciato come sia un provvedimento senza eccessivi costi per lo stato italiano. La nuova legge prevede, però, che il riscatto possa avvenire per soli due anni di studio. Si tratta di un intervento necessario come annunciato dal ministro nel corso di un’intervista a Porta a Porta. La decisione del Governo di rendere meno oneroso il riscatto della laurea è un provvedimento già annunciato sulle pagine del giornale Il Corriere della Sera.

pensioni

Le regole attuali prevedono delle sostanziali differenze per coloro che hanno cominciato a lavorare o quando si apprestano a terminare l’attività lavorativa usufruendo della pensione. Proprio per coloro che hanno intenzione di riscattare la pensione negli ultimi anni di lavoro, i costi dell’operazione risultano notevolmente superiori. Gli interventi del Governo, modificando questo aspetto, renderebbero il riscatto più flessibile e con meno costi. In questo modo si potrebbe raggiungere i requisiti per accedere alla pensione, alcuni anni prima del previsto. Le richieste di ricalcolo che giungono ai patronati sono migliaia. La Inca – Cgil ha realizzato, a questo proposito tre esempi tipici per mostrare come aumentino i costi, con le regole attuali, per coloro che hanno intenzione di accedere al riscatto della laurea, per accedere prima alla pensione. Leggi tutto “Riscatto pensionistico della laurea: cambiano le regole”