Mutui, i vantaggi del tasso fisso



Aumentano i mutui a tasso fisso nel nostro paese. Una crescita di davvero impressionante, come sottolineano gli esperti della banca Intesa San Paolo che sottolineano come su un totale di cento mutui erogati dall’istituto, oltre ottanta risultano a tasso fisso mentre i restanti venti sono i  variabili. A rilevare i dati è Stefano Barrese, il responsabile di Intesa Sanpaolo . Se fino a pochi mesi fa la proporzione era di 7 a 3, oggi invece si è registrati un ulteriore aumento del tasso fisso. Sono tanti gli elementi che hanno convinto gli italiani ad optare per il mutuo a tasso fisso. Uno di questi è la consapevolezza che la situazione attuale dei tassi, quasi vicini allo zero, non potrà durare per sempre, come sottolineato dagli stessi esperti.

mutuo_2

Una novità davvero importante, inoltre, riguarda i giovani che, secondo i dati, negli ultimi mesi sono riusciti ad ottenere con maggiore facilità l’accesso ai mutui. Una quota significativa di trenta punti percentuali dei mutui è infatti stata sottoscritta in favore dei più giovani. Tornando al tema dei mutui a tasso fisso, sono le stesse banche a suggerire di attivare questa particolare tipologia di contratto. Solo con questo tasso si riesce ad ottenere le medesime condizioni per un periodo davvero lungo, fino a 20-30 anni. Ma il mondo dei mutui è davvero vasto e non è difficile imbattersi in contratti che dietro la dicitura tasso fisso, nasconda dei valori che, invece, sono variabili. 


Il mercato, in generale, mostra condizioni che appaiono in lento miglioramenti rispetto al passato. L’abolizione della tassa sulla casa, come spiegano gli esperti, porterà a vantaggi innegabili nel mercato di mutui. L‘Imu, in effetti, rappresentava un freno sia per quanto riguarda il mercato immobiliare, sempre più in affanno a causa di una situazione congiunturale sempre più grave, sia per la tassazione che, nel nostro paese aveva raggiunto livelli tra i più alti in Europa.