Il modello di dichiarazione redditi 730: chi può compilarlo e i documenti da produrre



Il modello di dichiarazione redditi 730Per stabilire quale sia effettivamente l’importo delle imposte dovute al fisco il contribuente, sia esso persona fisica o persona giuridica, deve periodicamente compilare un dichiarazione dei redditi.  Per i lavoratori dipendenti e pensionati, in possesso di  determinati redditi, è possibile compilare il modello 730, un modello semplice che garantisce la celerità di eventuali rimborsi da parte dell’amministrazione finanziaria. Chi può compilarlo – Infatti il modello è possibile compilare il modello fruendo dell’assistenza del datore di lavoro o dell’ente pensionistico, o in alternativa di uno dei centri di assistenza fiscale per lavoratori dipendenti o pensionati (CAF) o di professionisti abilitati ( ragionieri, commercialisti, ecc.). E’ possibile compilare il mod. 730 solo se si posseggono i seguenti redditi:


  • Redditi di lavoro dipendente e assimilati;
  • Redditi dei terreni e fabbricati;
  • Redditi di capitale;
  • Redditi diversi;
  • Redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita iva;
  • Alcuni redditi soggetti a tassazione separata.

Il mod. 730 può essere presentato dal singolo contribuente, riportando i redditi dell’anno precedente, o anche in forma congiunta. In questo secondo caso si dichiarano, con un solo modello, redditi e spese del dichiarante e del coniuge, ed il conguaglio ( debito o credito) sarà corrisposto solo dal datore di lavoro del dichiarante. I documenti – I documenti da presentare all’atto della presentazione della dichiarazione 730 sono:

  • il Cud rilasciato dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico e le altre certificazioni dei sostituti d’imposta dalle quali risultino le ritenute subite sui redditi di lavoro dipendente o redditi assimilati;
  • fatture, ricevute, scontrini e altri documenti contabili  attestino il sostenimento di spese, nel corso dell’anno, per le quali è prevista la relativa detrazione o deduzione;
  • altra documentazione necessaria per il riconoscimento di tali spese deducibili o detraibili, (contratto di acquisto immobile per il mutuo, per l’assicurazione sulla vita, la copia della, documentazione inerente il sostenimento di spese per ristrutturazione immobili, ecc.)
  • attestati di versamento degli acconti d’imposta effettuati autonomamente dal contribuente.